Ho voluto prendere gli studi scientifici più vicini al ciclismo e che nativamente erano stati svolti su cicloergomentro ovvero un simulatore di ciclismo da laboratorio. Questo per essere sicuro e quanto più vicino possibile al modello di prestazione del ciclismo con il minimo errore nella fase di EBT (Evidence Based Training) ovvero l’allenamento basato sull’evidenza. Per chi si approccia a questo mondo per la prima volta, potrà rimanere scettico in quanto molto distante dalla cultura conservatrice del ciclismo dei vecchi tempi che vuole ore ed ore di sella per poter migliorare.

Il ciclismo è uno sport di resistenza e per fare resistenza serve appunto estendere a lungo il gesto della pedalata. Non sono qui a dirti che con l’allenamento HIIT puoi sostituire il tempo necessario per costruire la tua resistenza, questo è impossibile. Le evidenze scientifiche tuttavia hanno mostrato che l’allenamento HIIT può essere sicuramente la chiave per aumentare ulteriormente le prestazioni atletiche nella parte più alta dell’intensità, cosa impossibile tramite il solo allenamento estensivo.

Se vuoi estendere a lungo la tua resistenza devi allenarti con allenamenti tradizionali. Se vuoi aggiungere quello spunto che ti faccia fare veramente la differenza, L’HIIT È LA CHIAVE D’ACCESSO PER FARLO.

La mia formazione come Tecnico è iniziata con la Federazione Ciclistica Italiana, percorrendo tutti gli step previsti per conseguire il titolo più elevato di Direttore sportivo delle categorie internazionali. Posso dire che arrivati a questo punto il viaggio è tutt’altro che finito. Avevo un bagaglio di competenza ed esperienze sufficienti per offrirle a chi avrebbe voluto seguirmi nella preparazione atletica, ma credo che “sufficiente” porti a risultati sufficienti. Quindi ho continuato a formarmi entrando prima nella più autorevole accademia italiana nell’area dello sport, fitness e nutrizione Sport Science Academy.

In questo ambiente non è consentito parlare per la sola esperienza! Benché essa sia determinante per qualsiasi pratica, ma se si vogliono raggiungere risultati a livello mondiale, occorre conoscere ed imparare ad allenare come fanno i professionisti nel mondo oggi. L’esperienza è una fra le condizioni necessarie, ma non basta più! E’ da tempo ormai che nel mondo dell’allenamento a livello internazionale, si lavora con le evidenze scientifiche, ma cosa significa allenare basandosi su evidenze scientifiche?

Così è nato HIIT Eleven. Un distillato di 11 studi scientifici condotti in laboratorio su cicloergometro tradotti ed adattati per il ciclismo di oggi. Ognuno di essi stimola aree neuromuscolari e metaboliche precise ed ha risultati ed adattamenti precisi. Sembra complicato, vero? Infatti lo è, ma tu non dovrai preoccuparti di questo, perché l’ho fatto io per te.

Innanzi tutto potrai allenarti nelle stesse condizioni ripetibili e controllate del tuo ambiente, garage, stanza, salotto, comunque sempre le stesse, un po’ come in laboratorio. Gli anni di studio e pratica con gli atleti 3B Training nell’allenamento HIIT (Hight Intensity Interval Training) e le competenze acquisite con la Federazione Ciclistica Italiana, sono oggi a tua disposizione con HIIT Eleven™ sfruttandone tutti i vantaggi per aumentare ulteriormente le tue prestazioni ad alta intensità.Ho voluto infatti semplificare al massimo le difficoltà che rendono difficile il replicare uno studio scientifico per offrirlo a te nel modo più semplice e più pratico possibile. Quello di cui devi disporre è una bicicletta, MTB da usare sui rulli o indoor trainer oppure una spinbike.

Il powewer meter è indispensabile per poter essere preciso/a nelle fasi attive quanto quelle di recupero, “la scienza non è democratica” se si vogliamo risultati oggettivi, occorre allenarsi in modo oggettivo. Nel caso tu non abbia ancora un misuratore di potenza sulla tua bicicletta, avrai sicuramente un indoor trainer dotato di sensore di potenza? Se ne sei sprovvisto, puoi utilizzare la tua percezione dello sforzo su una scale da 1 a 10, dove il 10 è il tuo massimo impegno che potresti dare se fossi in imminente pericolo di vita.